Studente in affitto? Tutto quello che devi sapere

Studente in affitto? Tutto quello che devi sapere

Studente in affitto? Tutto quello che devi sapere

Sei uno studente e ti stai muovendo per la ricerca di un alloggio fuorisede? Ecco alcuni consigli che dovresti tenere a mente

“Chi prima arriva, meglio alloggia”

Se sei uno studente che intende cambiare città per iniziare o continuare la sua carriera universitaria,  non perdere tempo e inizia già da adesso la ricerca del tuo prossimo alloggio seguendo alcuni semplici consigli. 

3  regole base per lo studente fuorisede 

Prima ancora di iniziare, tieni sempre ben a mente questi 3 semplici consigli: 

  1. Inizia presto e procedi con calma: parti in tempo e non limitarti a considerare solo le caratteristiche dell’alloggio ma anche dov’è ubicato. Attenzione quindi alla distanza dalla tua facoltà e alla presenza (o all’assenza) dei principali servizi nelle vicinanze, come supermercati, farmacie e lavanderie. Inoltre, giocare d’anticipo ti permetterà di avere a disposizione un numero maggiore di soluzioni abitative. 

  2. Verifica sempre. Valuta se quello che c'è scritto sull’annuncio online corrisponde davvero alla realtà. 

Per non rischiare è sempre  meglio affidarsi ad un agente immobiliare che faccia da mediatore tra te e il proprietario.

  1. Se non vedo non credo. Cerca sempre di andare di persona a visitare gli alloggi: in questo modo potrai verificare le effettive condizioni dell’immobile e se quest’ultimo corrisponde alle foto viste online. Anche qui la presenza di un professionista è indispensabile.  

Il contratto che fa al caso tuo

Una volta selezionato e scelto l’immobile giusto, è il momento di passare alla stipula del contratto vero e proprio. In questo caso, il contratto più vantaggioso è sicuramente l’affitto transitorio per studenti fuorisede.

Ecco le sue caratteristiche principali:

  1. Ha una durata limitata che va da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 36, con rinnovo automatico alla prima scadenza.

  2. Vieta la sublocazione: non si può subaffittare la camera ad altri studenti o a terzi.

  3. Occhio al prezzo: c’è un tetto massimo stabilito dagli accordi tra organizzazioni sindacali, università, associazioni degli studenti e proprietari oltre il quale il canone non può andare.

Inoltre, rientrando nella categoria degli affitti transitori a canone concordato, chiunque stipuli questo tipo di contratto ha diritto ad una serie di agevolazioni sul canone di locazione, così come previsto  dalla Legge di Bilancio del 2022. 

Quest’ultima ha infatti confermato il Bonus affitto giovani, una serie di agevolazioni destinate proprio agli studenti universitari di età non superiore ai 31 anni che hanno deciso di prendere in affitto un alloggio vicino alla sede della propria facoltà.

Per questi soggetti c’è la possibilità di richiedere una riduzione del 20% sul canone di locazione per i primi quattro anni dalla stipula del contratto. 

La detrazione non può superare i 2mila euro e spetta soltanto ai ragazzi che possiedono un ISEE non superiore ai 15.493,71 euro.

Ti aspettiamo a Siena!

Adesso sai tutto quello che ti occorre per iniziare la tua ricerca.

Magari tra le tue mete c’è proprio la città di Siena e la sua prestigiosa Università

Sede dell’Università degli Studi, di quella per Stranieri e della Siena Jazz University, questa città resta la meta principale per molti studenti che come te decidono di trasferirsi qui. 

Se sei un fuorisede e non sai da dove iniziare, puoi affidarti a noi di Idea Immobiliare.

Da anni ci occupiamo di aiutare gli studenti a trovare un alloggio a Siena grazie alla  profonda conoscenza del territorio e della nostra realtà immobiliare.

Contattaci e ti aiuteremo a cominciare la tua avventura universitaria nella nostra splendida città!